La verità negata

Sala 1 Giorno della Memoria

Lunedì, 22 Gennaio 2018

1994. Ispirato a una vicenda realmente accaduta a Deborah E. Lipstadt, racconta la battaglia legale dell'autrice contro David Irving che la accusò di diffamazione quando lei lo definì un negazionista dell'Olocausto. Lipstadt e la sua squadra legale furono pertanto costretti a provare che l'Olocausto era realmente accaduto e che Irving aveva manipolato i dati per far scomparire la Storia.

 

Scheda

Regia: Mick Jackson
Paese: USA, Gran Bretagna
Anno: 2016
Durata: 110 min - biografico
Con: Rachel Weisz, Andrew Scott, Tom Wilkinson

Trama

 Si può negare l’esistenza dell’Olocausto? Oggi sarebbe una follia, eppure alcuni sembrano non volerci credere. 1994. Deborah Lipstadt, professoressa di studi ebraici moderni e dell’Olocausto, dopo una pesante accusa di diffamazione in seguito alla pubblicazione di Negare l'Olocausto: Il crescente assalto alla verità e alla memoria vince il processo contro David Irving, saggista britannico negazionista ed esperto di Adolf Hitler che l’ha trascinata in tribunale perchè non accettava la condanna del suo lavoro.
Il film basato sul libro della Lipstadt , ricostruisce egregiamente l’atmosfera e i fatti storici. L’interpretazione è superlativa da parte dei tre attori, ben gestiti dal regista che per il resto si attiene alla ricostruzione del processo in cui la Lipstadt fu costretta a dimostrare in tribunale che l'Olocausto è realmente avvenuto e che Irving aveva falsificato dei dati per distorcere la verità.

 

 

 

Altro in questa categoria: « 150 milligrammi 7 minuti »