150 milligrammi

Sala 1

Lunedì, 15 Gennaio 2018

In un ospedale a Brest, la pneumologa Irène Frachon scopre un legame diretto tra alcune morti sospette e un farmaco commercializzato per oltre 30 anni, il "Mediator". Dapprima la dottoressa è isolata nella sua lotta, ma poi il caso esplode a livello mediatico. Il film è il racconto di una battaglia impossibile per far trionfare la verità. Da una storia vera.

 

Scheda

Regia: Emmanuelle Bercot
Paese: Francia
Anno: 2016
Durata: 128 min
Con: Sidse Babett Knudsen, Benoît Magimel, Charlotte Laemmel

Trama

Una donna decisa a sfi dare un colosso farmaceutico rivelando al mondo una sconcertante verità, il coraggio di un medico di abbattere il muro di omertà che protegge gli ingenti e loschi affari di una grande azienda. Con queste semplici parole si può descrivere 150 milligrammi, film tratto dal libro-verità di Irène Frachon, pneumologa presso un ospedale di Brest, che ha rivelato la connessione tra numerosi decessi e l’assunzione di un farmaco dimagrante il Mediator, ritirato poi dal commercio.


Critica

Irène Frachon, da semplice pneumologa bretone diviene una vera eroina del nostro tempo, una genuina idea di role model forte e combattiva. Il film porta avanti una narrazione che alle volte assume i tratti dell’inchiesta e che vede schierato un modesto team di medici e ricercatori contro il colosso farmaceutico Servier. Film avvincente e ben sviluppato. 

Premi e festival

Candidato al premio Caesar per la migliore attrice e per il migliore adattamento. 

Rubrica

 

 

Altro in questa categoria: « Piuma La verità negata »