La mia vita da zucchina

Sala 1 Centro Affidi Zona Fiorentina Nord Ovest

Lunedì, 13 Novembre 2017

Icare, soprannominato Zucchina, è un bambino di 9 anni che, dopo la scomparsa della madre, viene mandato a vivere in una casa-famiglia. Grazie all'amicizia di un gruppo di coetanei, altri minori abbandonati, tra cui spicca la dolce Camille, riuscirà a superare ogni difficoltà, abbracciando infine una nuova vita.

 

Scheda

Regia: Claude Barras
Paese: Francia, Svizzera
Anno: 2016
Durata: 70 min
Con: animazione

Trama

Icare , soprannominato Zucchina ha nove anni, pensa di essersi ritrovato solo al mondo quando muore sua madre. Incontrerà però dei nuovi amici, tutti con storie di sofferenza alle spalle, nell'istituto per bambini abbandonati che lo accoglie. Fra loro c’è la dolce Camille che in lui suscita un'attenzione profonda. Se si hanno dieci anni, degli amici e si scopre l'amore forse la vita può presentarsi in modo diverso! 

Critica

Claude Barras ha saputo mettersi all’altezza di un bambino deprivato senza uno sguardo dall'alto in basso consegnando ad ognuno dei protagonisti (pupazzi animati in stop motion) dei grandi occhi capaci di attrarre qualsiasi spettatore che non sia privo di sensibilità. 

Premi e festival

Premio Cesar Award: miglior film di animazione Candidatura: Oscar miglior film d’animazione

Nel film di Claude Barras storie di un’infanzia tradita: poesia, commozione e ironia, ma soprattutto mai ipocrisia o superficialità (Paolo Merenghetti)

 

 

Altro in questa categoria: « Captain fantastic Agnus dei »